mondo esterno

Vedere Dio dentro un Virus

La settimana scorsa ho intervistato Salvatore Brizzi

Ci ho pensato molto prima di chiedergli quest’intervista, poi ci sono volute un paio di settimane per organizzarci,

e una settimana e mezzo per ultimare il montaggio.

Un sacco di lavoro, molto più di quello che puoi immaginare, più che altro perché trattavamo non proprio di un tema di mia competenza,

quindi il lavoro di preparazione e di montaggio è stato più del previsto.

Alla fine abbiamo optato per una chiacchierata a cui partecipavano anche i miei studenti avanzati (MCM secondo anno)

e i Manager che lavorano con me, così giusto per non fare la classica intervista…

Eravamo tutti in video chiamata con Salvatore, che per la prima volta dall’inizio della Quarantena concede un’intervista in cui parla nel dettaglio di cosa sta accadendo a livello sociale, politico ed economico.

I perché di quest’intervista sono due:

1) Secondo me ci voleva un Punto di vista alternativo a quello dei media sulla situazione attuale (Coronavirus, quarantena, isolamento)

Era tremendamente necessario secondo me ascoltare una voce fuori dal coro,

e mi fa piacere che le vostre reazioni siano state positive all’intervista fin da subito.

Sono settimane che ascolto persone ripetere, in tv o su Instagram, sempre lo stesso mantra: “State a casa“.

Secondo me era fondamentale dare un’opinione un po’ più originale sulla situazione attuale,

qualcosa che non si riducesse ad un banale “restate a casa” detto praticamente da tutti negli ultimi 30 giorni.

Né io né Salvatore abbiamo parlato di uscire di casa, o di far finta che il Virus non ci sia, o non ci sia stato.

Detto questo, il mantra che secondo me dovremmo ripetere è “state attenti” non state a casa.

Una così grande attenzione mediatica, e delle misure così dure che limitano la libertà personale, DEVONO meritarsi la nostra attenzione!

Vi rendete conto che per più di un mese qualcuno vi ha detto: “Non potete uscire di casa

e che i poliziotti invece di occuparsi di criminalità, spaccio, o qualsivoglia reato, hanno iniziato a multare delle persone normali che semplicemente se ne andavano in giro?

Queste misure richiedono come minimo la nostra attenzione, anche perché molto spesso le misure repressive sono state completamente irrazionali!

La mia assistente è stata multata perché andava a fare la spesa con la sua coinquilina, e non da sola, cioè è stata multata perché se ne andava in giro in macchina con la persona con cui conviveva nella stessa casa.

Io potrei essere multato se me ne vado in giro in macchina anche da solo, senza nessun pericolo di contagio.

La passione per la storia che coltivo da quando ero bambino

(a meno di 10 anni studiavo da autodidatta le guerre mondiali, ricostruendo come sarebbero potuti andare diversamente i fatti cambiando strategia di attacco, di sicuro qualche retaggio di una vita precedente 😅)

mi insegna che c’è sempre un perché dietro movimenti del genere.

Una così grande attenzione mediatica, e delle limitazioni così forti alla libertà personale, non possono essere un caso.

Raga ma veramente credete ancora alla favoletta di Babbo Natale in cui c’è uno Stato che ci protegge e lavora solo per noi?

Ripeto per l’ultima volta che il mio non è un invito a uscire di casa o a fare come se niente fosse…

Come anche Salvatore ci ha spiegato nell’intervista, se c’è un Virus in giro è giusto prendere delle precauzioni.


Ma il punto è: Perché limitare così tanto le libertà personali? Perché una così grande attenzione mediatica? Perché devi far vedere le bare in TV?


Per approfondire rimando alla prima parte dell’intervista:

2) Secondo perché di quest’intervista, forse ancora più importante del primo: Vedere la Bellezza.

Non abbiamo registrato quest’intervista per aumentare il senso di giudizio nelle persone.

Facendo questo lavoro ho potuto imparare che trattando temi del genere si può scivolare nel complottismo, e in questi casi l’effetto collaterale è aumentare il senso di giudizio nelle persone.

Non era questo il mio obiettivo.

Attraverso il prezioso contributo di Salvatore volevo farvi vedere la perfezione di tutto questo.

Si perché c’è un perché se il male esiste.

Premesso che secondo me in questo momento non ci sono persone in mala fede.

I politici fanno il loro lavoro al meglio delle loro capacità e possibilità.

Non so al loro posto cosa avrei potuto fare, sinceramente.

Nessuno li attaccherà mai per aver bloccato l’economia di un paese, ma di sicuro MOLTI li avrebbero letteralmente messi in croce se avessero lasciato la situazione com’era.

I giornali stessi non credo siano in malafede, semplicemente raccontano quello che devono raccontare.

In questi casi addirittura guadagnano di più…

Data l’enorme quantità di paura che c’è nell’aria, le persone guardano di più le notizie e i relativi giornali e telegiornali.

Come detto però il mio obiettivo era: far vedere la perfezione di tutto questo, cosa che abbiamo cercato di spiegare verso la fine della prima parte dell’intervista.

Non credo che nessuno sia in malafede, e tutti si sono limitati a fare il loro lavoro meglio che potevano, politici, giornalisti, poliziotti.

Ma c’è una versione ancora più esoterica, che riguarda il lavoro su sé stessi.

Il male è necessario al bene, in un percorso di Risveglio.

Citando la parabola del Figliol Prodigo, il figlio ha bisogno di staccarsi dal padre per tornare a casa del padre in modo consapevole.

Il primo figlio è andato per il mondo, ha visto il male del mondo, ed è tornato a casa del padre divenendo cosciente di quello che c’era a casa del padre, perché andandosene nel mondo lo aveva perso.

Il secondo figlio che è sempre rimasto col padre non può in realtà essere cosciente di quello che c’è a casa del padre, perché l’ha sempre avuto.

Questa parabola spiega il perché della caduta dello spirito nella materia, e il perché della dualità.

C’è un perché se la dualità bene/male esiste.

In un percorso di Risveglio l’Uno è sempre l’Uno, Dio è sempre Dio, anche se precipita nella materia attraverso la dualità: BeneMale.

L’uno per essere cosciente di sé stesso ha bisogno di staccarsi da sé.

Questo non è un concetto buonista, dalla serie: Andrà tutto bene, il bene vince sempre.

Non sto dicendo questo.

Quello che sto dicendo è che l’uno è sempre l’uno, e alla fine tornerà a sé stesso, indipendentemente dal fatto che vinca il bene o vinca il male.

Non c’è nessun buonismo nelle mie parole, anche perché nei prossimi anni probabilmente sembrerà che sarà il male a vincere.


Ma i Guerrieri della Luce non si faranno ingannare e porteranno avanti sempre indefessamente il lavoro delle forze del bene.


Il male è NECESSARIO al Risveglio, lo ripeto ancora una volta.

Non importa se prenda le forme di un Virus che fa ammalare le persone, o del tuo partner che ti insulta dicendoti che sei un buono a nulla.

Non ci si può risvegliare senza la presenza della dualità, altrimenti l’uno sarebbe rimasto “a casa del padre” inconsapevole di esserlo.

Un albero non ha problemi, ed è anch’esso nell’Uno.

Non conosce il bene e il male, e per questo non si risveglierà mai.

Per questo noi esseri umani abbiamo bisogno del bene e del male, per SVEGLIARCI.

Sta a noi la scelta di farlo, o di restare addormentati.

Vedere in quest’ottica i fastidi di questo periodo è fantastico.

È fantastico in un percorso di risveglio della coscienza poter vedere la bellezza di un fastidio, o la bellezza della paura di morire, o di ammalarsi.

Il nostro lavoro deve essere quello di osservare in presenza queste emozioni negative, senza giudicarle e senza giudicarci perché le proviamo.

Niente di più complicato.

Basta farlo, se vuoi lavorare su di te, questa è la vita.

Io sono la via, la verità e la vita.

Diceva un ragazzo 2000 anni fa quando spiegava queste cose.

Per continuare con noi, ti lascio i link qui sotto.

Ci vediamo nel prossimo articolo!

1) Per Guardare il Webinar Gratuito “Attrai il Lavoro”

Clicca qui

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Corso-Gratuito-_Attrai-il-Lavoro_-1-1024x576.png

2) Per Candidarti ad “Appuntamento col Futuro”

Clicca qui

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Schermata-2020-03-21-alle-19.31.12-1024x460.png

Per continuare a seguirmi:

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Schermata-2020-03-21-alle-19.41.16.png

Iscriviti alla Pagina Instagram “andrea.acconcia”

Iscriviti al Canale Telegram “Andrea Acconcia”

Iscriviti al Canale Youtube “Andrea Acconcia”

Iscriviti al Gruppo Facebook “Sognatori Realizzatori”

Andrea Acconcia
Andrea Acconcia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.